Caputo: «Sassuolo è la mia dimensione ideale. Nazionale? Un sogno»

Caputo:

L’attaccante neroverde: «Parlano i numeri e se continuerò così avrò spazio. Coronavirus? E’ difficile stare a casa»

SASSUOLO – Quello lanciato da Francesco Ciccio Caputo in SassuoloBrescia «Andrà tutto bene» è stato un messaggio di speranza con cui si è chiusa l’ultima gara giocata in Serie A prima dello scoppio della pandemia coronavirus. E l’attaccante neroverde, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport affrontando l’emergenza sanitaria e la quarantena forzata: «Non è facile stare a casa – ha ammesso -, soprattutto perché ho tre bambini. Abbiamo tante attività da fare. La mia birra? In questo periodo cerco di bere il meno possibile (ride, ndr), visto che non ci possiamo allenare. La scommessa con Del Piero? E’ il mio idolo da sempre, avevo detto che se avessi fatto 20 gol in serie A avrei voluto conoscerlo.

Lui mi ha subito risposto sui social, io ci credo e spero di riuscirci«. Sulla Nazionale: «Grazie a mister De Zerbi per le belle parole, arrivare in Nazionale è il sogno di tutti i giocatori. Fisicamente sto bene e mi sento un ragazzino, darò sempre il massimo e magari quel sogno si potrà realizzare. Qui a Sassuolo ho trovato la mia dimensione ideale e alla fine parlano i numeri: se continuerò così magari ci sarà spazio anche per me in azzurro«. Caputo ha poi rivelato il suo gol più bello: «Molto importanti gli ultimi due col Brescia, ma il secondo è stato davvero bello. Fantacalcio? Non smetterò mai di ringraziare i miei fanta-allenatori, cerco di essere sempre presente e mi sono comprato anche io. Nella mia squadra gioco in attacco con Ilicic» ha concluso l’attaccante.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *