Juve in gruppo, Ronaldo a parte: una ripresa a due velocità e… una strana maledizione

Cristiano Ronaldo, 35 anni. Getty

Cristiano ieri si è allenato da solo, mentre la squadra è andata in campo con Sarri quasi al completo. CR7 calibra il rientro: non segna alla “prima” di campionato dal 2014

La Juventus torna ad allenarsi in gruppo ma, tra le eccezioni, c’è un giocatore più eccezionale degli altri. Cristiano Ronaldo ieri si è allenato a parte, probabilmente per rientrare in condizione con i suoi ritmi. Non è una novità. In questi mesi di quarantena CR7 è stato l’unico ad avere uno stadio a disposizione – quello del Nacional, la sua squadra dei tempi delle scuole medie – e il primo a lasciare l’Italia, subito dopo la partita con l’Inter, prima ancora che Daniele Rugani risultasse positivo al Covid.

PREPARAZIONE ALTERNATIVA—   Ronaldo è tornato in Italia lunedì 4 maggio, il primo degli stranieri dopo Pjanic, rientrato addirittura con due settimane di anticipo sul gruppo. Dopo i 14 giorni di quarantena, CR7 si è rivisto alla Continassa martedì 19. Anche per lui, il 2020 porta una sfida nuova. Ronaldo è sempre stato fenomenale nel calibrare la preparazione. Chi ha lavorato con lui dice che CR7 conosce il suo corpo molto meglio di un calciatore medio e di sicuro in passato è stato capace di farsi trovare pronto tra marzo e maggio, quando si decidono i campionati e soprattutto le Champions League. Questa volta, è tutto diverso: il finale di stagione dovrebbe condensarsi in due mesi e mezzo, con la Coppa in coda. Non è semplice capire come gestire le forze, soprattutto a 35 anni.

Acquisto maglie calcio replica online,maglia Juventus replica personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *