Serie B

Foggia: Domiciliari all’ex patron Fedele Sannella

Decisione del Riesame di Bari. Accusato di aver riciclato 380 mln

23.03.2018 18:38

Fedele Sannella - Foto ANSA

È stato scarcerato oggi, con concessione degli arresti domiciliari, su disposizione del Tribunale del Riesame di Bari, l'ex patron del Foggia Calcio, Fedele Sannella, accusato di aver ricevuto e riciclato 380 mila euro reimpiegandoli nel Foggia Calcio Srl sia attraverso la corresponsione di somme in nero a atleti, allenatori e procuratori, sia mediante pagamenti funzionali alla gestione della società, per esempio ad alcuni fornitori, cercando di ostacolare l'identificazione della provenienza illecita del denaro, proveniente cioè - secondo gli inquirenti - da evasioni fiscali, appropriazioni indebite e bancarotte commesse da Massimo Ruggiero Curci, commercialista ed ex vicepresidente onorario della squadra pugliese, anche lui arrestato nell'ambito di questa inchiesta della Procura di Milano (trasferita per competenza a Foggia per la parte che riguarda Sannella). (ANSA)

Commenti

Aic denuncia, ‘Calciatori Matera senza stipendi da 5 mesi’
Serie D/H: Gli arbitri designati per la 28a Giornata