Varie

Bisceglie, l'under 15 attende con ansia gli ottavi playoff scudetto

28.04.2018 15:39

Settimana di pausa e calma apparente per l'under 15 del Bisceglie che sta preparando per affrontare nel migliore dei modi le fasi finali del campionato dopo essere entrata tra le migliori 16 formazioni d'Italia. Solo domani si saprà l'avversario che affronterà la squadra di mister Marco Piliego. Una cosa è certa: la prima gara sarà in trasferta mentre il ritorno si giocherà in casa. Un gruppo concentrato, unito e compatto che vuol continuare a sognare. Piergiuseppe Sapio, responsabile tecnico del Bisceglie, fa il punto in casa nerazzurra in quella che è solo una settimana senza match ufficiali ma, comunque, di grande intensità. "Abbiamo raggiunto un risultato straordinario in così poco tempo e qui non siamo arrivati per caso, ma il nostro lavoro ci ha portati qui e non vogliamo essere una comparsa. Lo staff insieme ai ragazzi sta continuando il percorso di crescita e queste finali possono dirci tanto. Abbiamo giocatori di prospettiva, richiesti da alcuni club di Serie A è queste sono le più grandi soddisfazioni".

Non sarà la prima volta, però, di Sapio nel palcoscenico delle gare a eliminazione diretta che porta alle finali scudetto. Infatti, dopo l'esperienza di Martina Franca un anno ai box e ora il Bisceglie: non si fosse stato l'anno sabbatico, sarebbe stata la seconda esperienza consecutiva a questi livelli. Un pensiero va proprio all'esperienza avuta con la squadra biancazzurra. "Paragoni non vanno fatti, quell'anno disputammo un campionato straordinario arrivammo terzi in Italia, perdendo la semifinale scudetto, ma a fine stagione ben 13 ragazzi approdarono in formazioni di Serie A e B. Sono due gruppi differenti: un po' per l'età, un altro per le caratteristiche, magari più qualità nell'under 15 del Bisceglie, più concretezza nel gruppo allievi che fu di Alfredo Paradisi ma entrambi i gruppi mi hanno regalato emozioni uniche. Quella squadra fu costruita con un progetto pluriennale, questo Bisceglie è nato solo qualche mese fa. Per questo, la stagione è da considerarsi unica e piena di risultati positivi. Il futuro? A breve si definirà tutto e spero che la maggior parte di questo gruppo continui insieme per disputare il campionato under 16. La programmazione è alla base di tutto per poter vincere e regalare ragazzi alla prima squadra nel futuro".

Commenti

Sicula Leonzio, Squillace: 'Nessuno pensava potessimo lottare per i play off'
Francavilla, l'ira di Magrì: 'Permessi annullati, prestazione vergognosa'