Varie

Caso Vibonese, slitta la sentenza del Tar del Lazio

13.04.2018 15:20

FONTE: zoom24.it

Dieci mesi dopo la Lega Pro ha dato una risposta positiva alla Vibonese. E’ arrivata alla vigilia di una nuova udienza del Tar del Lazio. Un po’ una beffa, un po’ una presa in giro. Da Firenze hanno autorizzato il club rossoblù a visionare la documentazione relativa alla fideiussione dell’Acr Messina. Un via libera che a Vibo hanno preso con filosofia visto che la richiesta firmata del presidente Pippo Caffo risaliva addirittura al giugno scorso.

Udienza rinviata. E proprio sul diniego opposto dalla Lega presieduta da Gabriele Gravina e sull’istanza di accesso agli atti verteva la camera di consiglio che avrebbe dovuto trattare nel merito il caso nella giornata di ieri. Tutto rinviato al prossimo 24 aprile perché la Lega Pro ha presentato una documentazione incompleta rispetto a quanto richiesto dai giudici amministrativi. La partita giudiziaria con la Vibonese sta quindi per entrare nel vivo e il prossimo 24 aprile il Tar del Lazio formalizzerà la sua decisione permettendo al club rossoblù di accedere finalmente agli atti indipendentemente dalla volontà della Lega Pro.

Serie C sul campo. Il presidente Pippo Caffo resta fiducioso e prosegue la sua battaglia su due tavoli: quello della giustizia amministrativa e quello della giustizia sportiva con un ricorso pendente davanti alla Corte federale d’appello che verrà discusso nelle prossime settimane. “Intanto – dichiara Caffo – concentriamoci sul campionato di Serie e su queste ultime quattro partita. Il nostro obiettivo è quello di tornare in Serie C dalla porta principale”.

Commenti

Lecce: rescinde Torromino, rientra Pacilli.
Bisceglie, il giorno della qualificazione playoff dell'under 15?