Serie D/H

Manfredonia: Romito, ‘A Taranto per salvare la faccia’

L’esperto difensore: ‘Siamo avviliti per la retrocessione, ma vogliamo fare bella figura...’

18.04.2018 23:47

Rammarico e delusione per la retrocessione anticipata: è questa l’aria che si respira in casa Manfredonia in vista dell’affascinante sfida di Taranto. Lo spiega, a Blunote, uno dei perni della formazione foggiana, Ivan Romito: “Beh, c’è tanta delusione e rammarico. Stiamo male ma bisogna andare avanti. Ci alleniamo per affrontare al meglio le ultime gare e onorarle”.

LA RETROCESSIONE: “La nostra partenza stagionale non è stata brillante. Non abbiamo affrontato il ritiro, in corso d’opera ci sono stati tanti cambiamenti, avvicendamenti in panchina e problematiche societarie. Insomma, le cause sono state tante. Delle volte partivamo bene ma nel secondo tempo crollavamo e ci ribaltavano il risultato”.

FORMAZIONE: “Non sarò della partita per infortunio. Non abbiamo squalificati”.

IL TARANTO: “L’unica cosa che posso dire è che gli ionici, con la serie D non c’entrano niente. Hanno una grande tifoseria e un grandissimo stadio. Per i tanti giovani del Manfredonia sarà un grande onore calcare quel campo: respireranno aria di calcio vero”.

LE INSIDIE: “Sono tante. Basta guardare la classifica: il Taranto è in piena zona play off mentre noi siamo già retrocessi. Questo fa capire la differenza di valori tra le due compagini”.

LA GARA: “E’ vero che siamo già retrocessi e che il nostro morale è giù ma essendo una squadra giovane gli stimoli, in una sfida come quella di Taranto, arrivano da soli. Vogliamo fare bella figura”.

IL CAMPIONATO: “E’ un girone molto equilibrato con il Potenza cha ha già praticamente vinto anche se molte vittorie le ha conquistate al fotofinish. Ha fatto un campionato a parte”.

Commenti

Anticipo 32a Giornata: Il Gravina supera il Team Altamura
Punto D/H: Sasà Campilongo, ‘I playoff potrebbero non servire’