Serie D/H

Taranto: Le pagelle, Marsili eroe della giornata, Ancora sottotono

Due goal di Marsili regalano la finale Playoff al Taranto e permettono ai rossoblu di espugnare il D'Angelo per la prima volta

13.05.2018 18:35

TARANTO

PELLEGRINO 6,5: praticamente mai impegnato seriamente, fa il suo quando chiamato in causa su qualche uscita.

BILOTTA 7: Si batte come un senior e arriva a fine partita col serbatoio vuoto.

MIALE 6,5: Gioca bene il primo tempo. Va un po’ in affanno con tutta la difesa quando l’Altamura cerca di recuperare all’inizio del secondo tempo, poi deve dare forfait per un infortunio.

22’st Rosania s.v.

D’ANGELO 7,5: Della coppia centrale è quello che gioca meglio. Nel primo tempo è magistrale la scivolata su D’Anna in area di rigore, poi è normale amministrazione.

LI GOTTI 6,5: Sufficienza piena anche per lo juniores napoletano, in evidenza quando interviene in scivolata su un tiro a botta sicura di Santaniello.

MARSILI 9: Si conferma pedina fondamentale del centrocampo rossoblu. Lotta come un leone su ogni palla che gli capita vicino, gioca per sé e per i compagni, segna due goal di cui uno con una sventolata di categoria superiore che lascia a bocca aperta gli addetti ai lavori. Sfiora anche la tripletta con un tiro da fuori area. Eroe del giorno.

GALDEAN 7,5: Contribuisce in maniera sostanziale al controllo del match, almeno fin quando non c’è da soffrire verso la fine della partita.

LOREFICE 6,5: Normale amministrazione senza troppe sbavature.

D’AGOSTINO 7: Fino a metà partita è il perno centrale che unisce attacco e difesa, tutti i palloni delle manovre rossoblu passano dai suoi piedi. Si spegne un po’ nel secondo tempo, ma anche lì riesce ad avere qualche guizzo di classe che certo non gli manca.

ANCORA 6: Della truppa rossoblu forse è quello più sottotono. Nulla di memorabile per Cristianone, se non qualche incursione sulla fascia. Il momento flop lo raggiunge quando spara in bocca al portiere biancorosso un rigore in movimento regalatogli da Favetta.

DIAKITE 6,5: Forse lasciato un po’ troppo in solitaria, contribuisce alle manovre della squadra ma si intestardisce in qualche dribling di troppo.

29’ Favetta s.v.: non ha molto tempo per emergere, ma quell’assist rovinato da Ancora grida ancora vendetta.

41’ Capua s.v.

44’ Gori s.v.

All. Cazzarò 7,5: partita preparata perfettamente, riesce per primo ad espugnare con la sua truppa il D’Angelo di Altamura. C’è da dire che la costruzione offensiva della squadra non è stata il massimo, tant’è che i due goal sono di un centrocampista, di cui uno su palla inattiva. Bravo però a leggere la partita e mantenere il risultato su un campo davvero ostico.

ALTAMURA

Morelli 6,5,
Montemurro 6,
Gambuzza 5,5,
Di Bendetto 5,5,
Aliperta 4,5,
Santaniello 6,
D’anna 6,
Ostuni 5,
Caldore 5,5,
Casiello 5,5,
Clemente 6;

All. Ginestra 5

Arbitro - Jacopo Bertini di Lucca 5,5: fischia un rigore inesistente (che l'Altamura non finalizza) ma riesce a gestire e mettere in riga con qualche cartellino una partita iniziata con un po' di zelo da ambe le squadre.

Commenti

Bisceglie, anche il presidente Canonico spinge l'under 15. Vincere per andare ai quarti scudetto
Bisceglie, Under 15 sempre più sorprendente. E' ai quarti scudetto