Serie C/C

Paganese: De Sanzo, ‘Catania arrabbiato? Lo siamo anche noi...’

23.03.2018 21:18

Fabio De Sanzo, allenatore della Paganese - Foto Studio Renato Ingenito

“Sarà una gara suggestiva per tanti nostri giovani, sappiamo cosa rappresenta quello stadio e che il Catania è una società gloriosa - dichiara Fabio De Sanzo, tecnico della Paganese, a ilmattino.it -. Il presente dice che loro sono arrabbiati, ma lo saremo anche noi. Andremo a Catania provando a giocarcela. Non abbiamo fatto male col Siracusa, ho ricevuto buone risposte sotto il profilo della personalità, peccato per i gol presi ma dobbiamo continuare a lavorare su questa strada. Sappiamo qual è la nostra situazione di classifica, purtroppo ci mancano gli scontri diretti: il girone di ritorno è sempre imprevedibile”.

Anche col Siracusa, De Sanzo dovrebbe riconfermare il tridente offensivo con Cesaretti a ridosso di Cuppone e Cernigoi. Un esperimento che è piaciuto al tecnico calabrese viste le qualità dell'autore del gol del momentaneo pareggio con gli aretusei. «Cesaretti è un po' il nostro Messi, è quello che ha l'ultimo passaggio, la fase di rifinitura che ci è mancata con l'assenza di Scarpa». Il capitano della Paganese sarà ancora assente domenica, gli ultimi esami a cui si sottoporrà ad inizio settimana diranno se potrà esserci nel derby con la Casertana in programma il Sabato Santo. Dovrebbe rientrare fra i convocati Baccolo, mentre Talamo ha scontato la squalifica e sarà un'arma in più a gara in corso. 

Commenti

Brescia: Boscaglia, ‘Per fermare il Bari serve aggressività’
Racing Fondi: Il ds Morrone, ‘Sanderra mai stato in discussione’