Serie C/C

Monopoli: Mastronardi, ‘Con la Virtus per blindare i playoff’

‘Francavilla è una bella realtà del contesto pugliese, ha alle spalle una società seria che ha superato certe difficoltà in maniera brillante, mentre la squadra è ben condotta e organizzata’

20.04.2018 18:29

Enzo Mastronardi - Foto Sport 361

Un ottimo lavoro che sta fruttando una grandissima stagione in casa Monopoli, come conferma il presidente Enzo Mastronardi: “Il lavoro va visto nel globale: dall’inizio della stagione sono state fatte buone cose. Scienza, poi, ha trovato gli antidoti giusti mettendo a posto alcune situazioni. Ovviamente, a gennaio, anche la società ha lavorato bene eliminando gli elementi negativi dopo averli individuati. Scienza, che sta lavorando benissimo, ha trovato un contesto già sanato prendendo una squadra in un momento delicato ed esaltandone le peculiarità smarrite. E’ la persona giusta con il carattere giusto. Lavoro ineccepibile”.

IL MONOPOLI “La squadra non deve mai perdere di vista l’umiltà e la forza giocando come sa e continuando a fare gruppo. Solo così si può finire al meglio un campionato già esaltante”.

LA GARA “La partita con la Virtus Francavilla è importante per entrambe e l’attesa va vissuta serenamente. Intanto società e calciatori hanno fatto visita al polo liceale di Monopoli per parlare di problematiche sportive e della non violenza. Mi aspetto, come sempre, una partita aperta a tutti i risultati con la speranza di vincerla per blindare i playoff”.

VIRTUS FRANCAVILLA “La sfida di mercoledì con la Juve Stabia non penalizzerà i biancoazzurri, anzi può essere un vantaggio. Francavilla è una bella realtà del contesto pugliese, ha alle spalle una società seria che ha superato certe difficoltà in maniera brillante, mentre la squadra è ben condotta e organizzata”.

CAMPIONATO “E’ un po’ anomalo: Trapani, Catania e Lecce giocano praticamente un campionato a parte, ma con le squadre di medio/bassa classifica hanno trovato qualche difficoltà. È comunque un girone affascinante che ha visto competere società di altissimo livello che hanno portato allo stadio anche 10000 o 15000 spettatori. Un bel successo. Ritengo che come campionato sia un punto di riferimento per il calcio italiano, contrariamente a chi lo denigra: a volte sento commenti fuori luogo da gente, evidentemente, non informata. E’ utile per migliorare questo calcio che stava prendendo una brutta piega”.

Commenti

Bari: Giancaspro, ‘Nostri tifosi privati di un diritto’
Bari: Sono 26 i convocati di Grosso per il derby di Foggia