Serie C

Catania, Lucarelli: 'Ho sempre creduto nella B diretta'

25.03.2018 18:41

CATANIA – I protagonisti di Catania-Paganese 6-0, in sala stampa l’allenatore dei rossazzurri Cristiano Lucarelli.

«Vittoria larga da parte nostra, penso che dal post monopoli è stato un crescendo di prestazioni. Oggi si raccolgono i frutti del duro lavoro svolto fino ad oggi. Dopo il pareggio di Lentini i miei ragazzi mi hanno ascoltato e assimilato bene. È difficile per tutti e stare concentrati senza festeggiare nulla. Ci dobbiamo rendere conto che siamo in grado di fare il brutto e il cattivo tempo, possiamo dire la nostra fino all’ultima curva del campionato».

«Per me non sono mai stati chiusi i giochi per andare in serie B direttamente. Il Lecce è a +4 e ancora si deve fermare e quell’occasione deve essere un jolly per noi. Non dobbiamo fare il conto di avere una gara da recuperare».

«Ho spiegato le mie mosse a Bisceglie non per mettermi a fare il professore ma volevo che tutti capissero cosa io ho fatto durante la gara. Si può pensare in futuro di far vedere cosa facciamo durante la settimana tatticamente e penso sia stata cosa gradita e capita. Ero sicuro della bontà delle scelte che avevo fatto e ho dimostrato a tutti che ho la situazione ben salda in mano».

«Domenica a Catanzaro sarà una battaglia. Oggi ho detto ai miei prima della partita che volevo una dimostrazione di maturità. Adesso contro il Catanzaro serve una dimostrazione di forza. È un crocevia come lo sarà contro la Juve Stabia, servirà per sapere cosa voglia fare da grande questa squadra. Abbiamo gestito bene la settimana dopo la delusione del Bisceglie. Dobbiamo essere dei grandi pensatori per preparare al meglio la gara contro il Catanzaro».

Commenti

Lecce, Liverani: 'Stiamo sereni, siamo sempre primi'
Paganese, De Sanzo: 'Non dobbiamo deprimerci dopo il 6-0'