Varie

Bisceglie, pazzesca vittoria per l'under 15 all'ultimo respiro con la Viterbese

25.03.2018 15:51

Pazzesca vittoria dei giovanissimi del Bisceglie che battono, in inferiorità numerica, all’ultimo secondo dei 5 di recupero, la Viterbese per 2-1. Pesanti punti in zona playoff che rafforzano sempre più la candidatura della squadra di Piliego alla seconda fase del campionato. Sconfitta, a testa alta, per gli allievi nazionali che chiudono il match con la formazione laziale per 4-2. Ora l’appuntamento sarà tra due settimane per la trasferta in terra Toscana, contro l’Arezzo.

Partiamo dall’impresa dell’under 15. Dopo un match dominato in lungo e largo, col Bisceglie rimasto in 10 a inizio ripresa, per l’espulsione del portiere Carotenuto, i ragazzi hanno sofferto e portata a casa un successo che sa di ipoteca per la qualificazione agli ottavi di finale. Vantaggio che giunge al 20’ del primo tempo con Cassano che tira da fuori area, respinta del portiere, ed è lo stesso Cassano a timbrare il tap-in vincente. Al 30’ Pozzessere tira forte dalla distanza ma il portiere devia in corner. Su azione seguente miracolo della difesa laziale su colpo di testa di Simone Riccardi salvato sulla linea. Nella ripresa l’episodio dell’espulsione a Carotenuto, esce Galatola entra il secondo portiere Colella. Il pari della Viterbese arriva al 25’: mischia in area risolta da Ferranisco. Sull’1-1 il Bisceglie non si abbatte e al 40’ su punizione di Riccardi dai 30 metri trova il sette alle spalle dell’estremo della Viterbese. Esplode la panchina e l’intero stadio di Polignano a Mare. E’ 2-1 e triplice fischio dell’arbitro.

Una vittoria sudata che Marco Piliego spiega in questo modo. “E’ stata emozionante come partita ma abbiamo vinto in maniera meritata contro una squadra importante. Siamo tutti contentissimi per una vittoria che segue il canovaccio delle ultime gare. Un risultato, quello conquistato con la Viterbese, che ci proietta in una buona zona di classifica, ma non voglio dimenticare che mancano 3 partite con tanti scontri diretti. È un passo avanti deciso verso i playoff ma non definitivo e lo sarà solo al termine della regular season, quando ci sarà la matematica certezza di essere nelle prime 4 posizioni. Ora abbiamo due settimane di pausa per preparare la trasferta di Arezzo e per un rush finale che, speriamo, ci regali tante soddisfazioni”.

Gli allievi cadono per 4-2 in casa contro la capolista. Primo tempo chiuso in parità grazie alla rete di Benedetti. Nella ripresa i laziali, complice l’inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Algeri, chiudono il match con un 1-2 micidiale. Prova a riaprirla Alfano sul 3-2 ma i ragazzi primi in classifica, poco dopo, chiudono la contesa e, con 9 punti di vantaggio sulle inseguitrici, la Viterbese ha praticamente chiuso il discorso primo posto.

Questo il pensiero di Peppe Passariello, allenatore degli allievi nazionali. “Abbiamo disputato un buon primo tempo, chiuso in parità grazie alla bravura del portiere ospite determinante su Di Lorenzo e Alfano. Purtroppo abbiamo subito un gol su solito errore difensivo. Nella ripresa l’inferiorità numerica ha pesato poi la squadra avversaria ha chiuso il discorso. Bravi a tenerla viva sul 3-2, però quelle défaillance difensive ci condannano. Devo guardare il bicchiere mezzo pieno, stiamo di gara in gara creando sempre più palle gol. Però non basta: dobbiamo crescere dal punto di vista difensivo per limitare gli errori e, magari, portare a casa un risultato a nostro favore”.

Commenti

Bisceglie, a Polignano l'under 15 vuole volare ai playoff
Campo impraticabile, sospesa Francavilla - Juve Stabia